Il Fisco fa i conti: nel 2019 sei miliardi dalle slot machine

Il dato del Fisco sulle entrate dalle slot machine nei primi undici mesi del 2019 ammonta a quasi sei miliardi: l’aumento rispetto all’anno precedente supera il 10%.

Arrivano i primi dati definitivi di chiusura dell’anno appena concluso, per quanto riguarda gli introiti sul piano fiscale sul piano del gioco in Italia. Il Fisco ha reso note le entrate tributarie erariali nel periodo da gennaio a novembre del 2019 per quanto riguarda le giocate nelle principali realtà. E per buona parte dei giochi che sono stati presi in esame, i numeri sono positivi soprattutto in termini di incassi da parte dello Stato.

Partendo ad esempio dalle slot machine, i primi undici mesi del 2019 hanno visto entrate complessive per 5.981 milioni di euro. Si tratta di un dato che sfiora dunque i sei miliardi, ma soprattutto rappresenta un incremento rispetto allo stesso periodo del 2018, in cui l’incasso complessivo fu di 5.391 milioni. Dunque in questo caso, le entrate sono aumentate del 10,5% nel giro di un anno.

Nel solo mese di novembre, giusto per snocciolare un altro dato, le entrate da slot machine sono pari a 514 milioni di euro. Un dato in tendenza con quello generale di tutto l’anno, visto che rispetto al novembre 2018 si registra un incremento delle entrate del 7,1%.

Per quanto riguarda le lotterie, invece, il Fisco ha quantificato entrate per oltre sette miliardi di euro. Nello specifico si tratta di 7.016 milioni, quantificati al lordo rispetto alle vincite suddivise ai giocatori italiani. Anche in questo caso, com’è accaduto per le slot machine, il dato è in incremento rispetto al periodo da gennaio a novembre del 2018, in cui le entrate per quanto riguarda Lotto e affini ammontava a 6.887 milioni.

Slot machine a parte, il Fisco perde

Per quanto riguarda i dati complessivi raccolti e annunciati dal Fisco, le cose non vanno poi così bene. Al di là di slot machine e Lotto, infatti, il dato è negativo. Le entrate tributarie erariali complessive ammontano a ben 404.912 milioni di euro, con una diminuzione comunque contenuta che ammonta al 2,4% rispetto allo stesso periodo del 2018. In numeri spiccioli, il Fisco ha perso dal gioco ben quasi dieci miliardi nel giro di un anno.

Le imposte dirette hanno subìto un calo del 6% portandosi a quota 213.054 milioni di euro, mentre le entrate indirette ammontano a ben 191.858 milioni, con un aumento del 2% rispetto al 2018.

Lascia un Commento